Incontri ravvicinati del terzo tipo. Nottole in volo alla residenza dell’Associazione Settimo Cielo

Ad Arsoli, provincia romana al confine con l’Abruzzo, si trova una delle residenze artistiche gestita da Settimo Cielo, che con la Compagnia Twain, Vera Stasie Ondadurto Teatrocostituiscono PERIFERIE ARTISTICHE, Centro di Residenza Multidisciplianare della Regione Lazio per il Triennio 2018/2020. Con l’attenta osservazione e la disponibile partecipazione dei responsabili, Gloria Sapioe Maurizio Repetto (Settimo Cielo), artisti come Giulia Angelonihanno la possibilità di lavorare e sviluppare la loro ricerca in uno spazio e un tempo apposito; noi Nottole, invece, abbiamo modo di sbirciare uno degli aspetti più intimi e fragili del processo creativo: l’opera nel suo costruirsi, gli artisti nel loro interrogarsi, la creazione nel suo farsi.

Teatri del Sacro 2019: Niente che non resti amato

Alla prima serata de I Teatri del Sacro 2019 i legami nati tra un gruppo di giovani con il proprio bagaglio di racconti e un pubblico onesto nel donare sé stesso testimonia la potenza di un teatro che agisce sul territorio, a contatto con le radici della gente. Niente che resti non amato è esito del Corso di formazione professionale per Operatori di Teatro per il Sociale – OTS Lab, nato dal lavoro con Monica Morini e Bernardino Bonzani, alla regia di un «rito in tre tempi» che diventa incontro di poesia, di vite e di paesaggio.

«Segnali che lanciano sogni. Segnali che diventano segni». II edizione di CastellinAria – festival di teatro pop

Affacciato sulla Valle di Comino, nella parte più alta della cittadina di Alvito (FR), c’è Castello Cantelmo, una fortezza medievale che dal 3 al 10 agosto prenderà vita per accogliere tutti nelle sue mura. Sembra l’inizio di una favola e in un certo senso lo è, con protagonisti un gruppo di indiani che manderà segnali di fumo per chiamare tutti a raccolta.

Teatri del Sacro 2019: Settanta volte sette

Riconciliarsi. Con i propri errori, con le mancanze, con le colpe, anche le più gravi, come quella di aver ammazzato un coetaneo a bottigliate, fratello di qualcun altro, amico, figlio. Collettivo Controcanto, con il suo debutto a I Teatri del Sacro, annulla la distinzione tra perdono cristiano e perdono laico con l’accesso ad una dimensione puramente umana. Settanta volte sette risponde alla tematica del festival mostrando la possibilità di cambiamento che nasce dalla fragilità.

Teatri del Sacro 2019: Piccoli funerali

Il tema conduttore delle Opere di Misericordia proietta gli spettacoli della VI edizione del festival I Teatri del Sacro in una dimensione relazionale, dove artisti e spettatori si assumono la responsabilità di condivisione, di azione, di presenza. Al bisogno di “seppellire i morti” è dedicata una della quattro riprese in programma: Piccoli funerali di 369gradi (già in scena nel 2018 e di recente all’Angelo Mai). Tra le luci soffuse e la pietra imperfetta di Santa Maria Intervineas di Ascoli Piceno una cerimonia di saluto che trova la propria efficacia teatrale nella semplicità della struttura drammaturgica e nella sincerità d’intenti.

Teatri del Sacro 2019: Acquasantissima

Al Teatro Ventidio Basso, ad Ascoli Piceno, uno dei progetti speciali de I Teatri del Sacro indaga il rapporto tra due linguaggi apparentemente antitetici come quello ‘ndranghetista e quello cattolico, l’utilizzo dell’immaginario religioso in funzione del mantenimento di un sistema di potere sul territorio. Acquasantissima di URA teatro aderisce pienamente a quella spinta operativa promossa dal tema di questa VI edizione, con un accuratissimo lavoro drammaturgico e attoriale.

Diario di bordo: Festival Presente Futuro 2019, Teatro Libero di Palermo. Giorno #3

Il programma dell’ultima giornata del Festival Presente Futuro è denso e largamente articolato: la mattinata è dedicata a una riflessione condivisa tra le politiche e le poetiche sui giovani artisti della scena, presso il Teatro Biondo di Palermo; la sera vede andare in scena gli ultimi tre spettacoli in gara, e un progetto fuori concorso promosso dalla piattaforma Anghiari Dance Hub.