«Pedagogy and Applied Theatre – La pedagogia nel teatro sociale»: un convegno internazionale di studi tra teoria, pratica, domande e nuovi orizzonti

Le tre giornate di Convegno Internazionale di Studi promosso dal Saras dell’Università di Roma Sapienza hanno visto confrontarsi diverse professionalità in campo di studi teatrali e di pratiche sceniche sul titolo Pedagogy and Applied Theatre – La pedagogia nel teatro sociale. Un confronto proficuo tra teoria storiografica, ricerca in fieri e pratica, dove materia e modalità di indagine si scoprono accomunati più che da posizioni definite, da una rete di riferimenti trasversali e da una operatività che nasce dal «tradimento» delle certezze.

Per fare il teatro che ho sognato @ Over – Emergenze Teatrali: Anonima Sette

Il progetto Per fare il teatro che ho sognato, ideato da docenti e collaboratori del Dipartimento Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo della dell’Università di Roma Sapienza, vuole indagare cosa accade nel panorama delle giovani compagnie contemporanee, come queste riescono a sopravvivere economicamente, da dove provengono, come costruiscono i loro spettacoli e come interagiscono con le istituzioni. L’idea è di elaborare un documento che possa restituire le problematiche e le virtù del teatro emergente e indipendente di questi anni. A sua volta, la rassegna Over – Emergenze Teatrali, organizzata dal Teatro Argot Studio, nasce per segnalare i problemi che vivono i giovani attivi in campo teatrale, per far sì che questa emergenza diventi un atto di spinta e di presa di posizione nel mondo da parte degli artisti. L’intrecciarsi di questi due percorsi ha dato vita a degli incontri tra compagnie, studenti e spettatori, che sono stati utilizzati come lente d’ingrandimento per analizzare la condizione del teatro emergente italiano.

Per fare il teatro che ho sognato @ Over – Emergenze Teatrali: Alessandro Blasioli

La rassegna Over – Emergenze Teatrali, promossa dalTeatro Argot Studio, ha ospitato numerosi artisti e giovani talenti over 25. In collaborazione con il progetto Per fare il teatro che ho sognato della Sapienza Università di Roma, gli studenti hanno avuto modo di incontrare le compagnie al fine di indagare i processi produttivi e artistici alla base del loro lavoro. Il 10 maggio si è svolto l’incontro con Alessandro Blasioli, ospitato dalla rassegna con lo spettacolo Questa è casa mia, andato in scena al Teatro ArgotStudio lo stesso giorno.

Per fare il teatro che ho sognato @ Over – Emergenze Teatrali: Lucrezia Coletti e Sandra Lucentini

Martedì 7 maggio 2019, all’interno del progetto Per fare il teatro che ho sognato, gli studenti dell’Università di Roma Sapienza hanno incontrato le creatrici dello spettacolo Di mostri benedetti, ospitato dalla rassegna Over – Emergenze Teatrali. Aiuto regia e testo sono di Sandra Lucentini, la regia è di Lucrezia Coletti, anche unica attrice in scena, mentre il disegno luci è di Mirco Maria Coletti. Lo spettacolo è stato realizzato con il sostegno produttivo di Argot Produzioni, ed è andato in scena al Teatro Argot Studio il 12 maggio, in chiusura della rassegna.

Per fare il teatro che ho sognato @ Over – Emergenze Teatrali: Danilo Giuva

All’interno della rassegna Over – Emergenze Teatrali, e tramite l’ausilio del progetto d’indagine Per fare il teatro che ho sognato, gli incontri con le compagnie partecipanti ampliano lo studio e la ricerca sulle dinamiche del teatro italiano emergente. L’attore e regista Danilo Giuva, in scena con lo spettacolo Mamma di Annibale Ruccello, delinea gli aspetti viscerali di una maternità meridionale e stereotipata.

Per fare il teatro che ho sognato @ Over – Emergenze Teatrali: NEST Napoli Est Teatro

Over – Emergenze Teatrali (+25) è la rassegna promossa dal Teatro Argot Studio, all’interno della quale ha trovato spazio il ciclo di interviste e dimostrazioni di lavoro promosse dal progetto Per fare il teatro che ho sognato dell’Università di Roma Sapienza, che persegue un’indagine sui processi produttivi dello spettacolo dal vivo, esplorandone i linguaggi e le modalità creative.